Channel Zero

Subject: Trasmissione per bambini “Candle Cove”
Ragazzi, qualcuno se ne ricorda? Si chiamava Candle Cove, quando andava in onda avevo all’incirca 6 o 7 anni. Non ho trovato alcuna notizia in giro, così sono giunto alla conclusione che doveva essere il prodotto di una trasmissione locale intorno al 1971 o 1972. Al tempo vivevo ad Ironton. Non ricordo su quale canale veniva trasmesso, però ricordo lo strano orario, qualcosa come le 4 del pomeriggio.

mike_pai
Subject: Re: Trasmissione per bambini “Candle Cove”
mi ricorda qualcosa…. .sono cresciuto fuori ashland, e nel 72 avevo 9 anni. candle cove…ma percaso parlava di pirati? ricordo il pupazzo di un pirata all’entrata di una caverna che parlava con una bambina.
Skyshal
Subject: Re: Trasmissione per bambini “Candle Cove”
BENE! Allora non sono pazzo! Ricordo benissimo Percy il Pirata. In qualche modo, ne ero come terrorizzato. Sembrava essere costruito con tanti diversi pezzi di altre bambole, proprio una roba fatta coi piedi. La testa era quella di una vecchia bambola di porcellana, proprio una cosa che non c’entrava nulla col resto del corpo. Non riesco a ricordare su che canale era trasmesso! Di una cosa sono sicuro, non lo mandavano in onda su WTSF.
Jaren
Subject: Re: Trasmissione per bambini “Candle Cove”
Mi scuso per l’aver necropostato ma ricordo benissimo della trasmissione di cui parli, Skyshale. Mi sembra che Candle Cove sia andato in onda giusto per un paio di mesi nel ’71, non nel ’72. Avevo dodici anni e qualche volta mi capitava di guardarlo con mio fratello. Mi pare venisse trasmesso su “channel 58”, qualunque canale fosse. Mia madre mi lasciava cambiare canale subito dopo il TG. Vediamo un po i dettagli che ricordo.

La storia era ambientata a Candle Cove, e parlava di una bambina che immaginava di essere amica con dei pirati. La nave pirata era chiamata Cepporidente, e Percy il Pirata non era poi un gran corsaro, poiché si spaventava troppo facilmente. Ricordo che c’era sempre la tipica musica pirata. Non ricordo il nome della bambina. Janice o Jade o qualcosa del genere. Mi pare fosse Janice

fonte: Creepypasta Italian Wiky

C’è un telefilm trasmesso dalla SyFy  che si intitola “Channel Zero”.

La trama narra di uno psicologo infantile che, dopo un violento shock psicotropo, torna alla casa dove nacque e visse fino ai dodici anni, quando un infanticida rapì e uccise cinque bambini del suo paesino fra i quali suo fratello gemello. I corpicini vennero ritrovati appesi ad un albero secolare al limitare del bosco senza più denti in bocca.

Nessuno riuscì a trovare il khiller, ma il famoso psicologo comincia a ricordare che in quel periodo davano alla televisione un programma per bambini decisamente inquietante intitolato Candle Cove che cominciò al primo rapimento e smise di venir trasmesso dopo la sparizione dell’ultimo bambino.

Due mesi di trasmissione, poi non se ne seppe più nulla.

Se trovi scontato il tema dell’orrore per l’infanzia e credi che parli di pupazzi assassini allora levati dalle palle =D non fa per te. Se invece anche tu, come me, hai l’impressione di ricordarti un vecchio programma di burattini su dei piccoli pirati allora questo è il telefilm che cerchi.

Si tratta di una vecchissima leggenda quella di Candel Cove, una leggenda urbana così famosa da aver fatto il giro del mondo. Il fatto che si trovino tutt’ora riferimenti al “programma fantasma” su tutti i siti specializzati fa sentire meno soli e pure un po’ paranoici.

La storia di come è nata questa leggenda è lunga e interessante, vede svariate fan fiction e fan art e svariati racconti. Fù il primo esempio di “ricreazione collettiva” del web; da svariati blog cominciarono a fioccare domande e storielle, e più la gente ne parlava più prendeva definizione; chi erano i cattivi, come erano fatti, che carattere avevano e perfino quale era la data del loro compleanno.

Candle Cove esiste davvero.

Fù un programma per bambini di una piccola stazione locale dell’Ohio nel ’68 e inizialmente doveva intitolarsi “Pirate Place” ed essere un programma sperimentale educativo.

Ed era esattamente come è stato descritto per tanti anni sul web.

Terrificante.

Buona visione.

Channel Zero.